BASEBALL

Il sito Ufficiale

del Settore Giovanile

del Milano Baseball 1946

LogoMilano1946

softBALLJunior

2152091 visite

sponsor

Sponsors

shadowgallery

junior

Settore giovanile

ragazziUn po' di storia

L'attuale settore giovanile del Milano Baseball 1946 nasce nel 2003, quando l'allora squadra ragazze softball Ares (in cui giocavano anche alcuni ragazzi) formatasi due anni prima attorno al campo di softball Kennedino per impulso di Giovanna Rosselli Ronchetti (la cui figlia Alice voleva giocare a softball e che ad oggi è l'unica giocatrice del vivaio che gioca nella massima serie di softball ISL), rimane priva dell'allenatrice Lilly Rossetti e decide di confluire quindi nel CUS Milano 46 che, nella suddivisione della precedente squadra comune Ares-Milano, fa capo al campo Kennedy ed ha come Presidente Marco Giulianelli.

E' la prima volta che il Milano nella sua lunga e gloriosa storia si occupa anche di softball ma la necessità di creare un vivaio e la rapida crescita del gruppo iniziale che da 21 iscritti passa in due mesi a 34 con due squadre (ragazzi e ragazze) e una di minisoftball, convincono la dirigenza del Milano a investire sui giovani e sul territorio, mettendo a disposizione i migliori allenatori storici coadiuvati da un crescente numero di genitori ex giocatori o non che hanno seguito i corsi tecnici:

La scelta è lungimirante e oggi il settore giovanile del Milano supera i 120 tesserati con 9 squadre: dai mini agli under21 passando per ragazzi, allievi e cadetti per il baseball e ragazze e cadette per il softball. La presidenza del Milano 46 passa nel 2012 a Gianni Battaglia.

 

Progetto Quantità

Sviluppare un grande movimento quantitativo e qualitativo è condizione perché il baseball e il softball escano dai confini angusti dello sport minore di nicchia e diventino, come già succede in alcune regioni e zone dell'Italia, uno sport seguito, diffuso e coinvolgente.

I valori sportivi sono evidenti: uno sport di squadra, dove capacità fisiche e di coordinamento motorio, strategia e spirito di sacrificio e dove lo spirito del gruppo, la lealtà ma anche l'individualità sono rappresentati anche simbolicamente e nelle regole, uno sport che si gioca all'aperto e che tuttavia non necessita di materiale sofisticato e costoso e che consente, per la diffusione enorme che ha avuto nei paesi latino-americani e nei paesi asiatic,i di diffondere il dialogo e l'integrazione dei ragazzi e ragazze extra europei.

Cerchiamo pertanto nuovi spazi e prati protetti per moltiplicare le squadre e le occasioni di gioco sviluppando anche il movimento della Little league non agonistica nelle scuole, parrocchie e associazioni.

Il Progetto Qualità

La società è convinta che si possa puntare all'eccellenza grazie ad un offerta integrata a livello nazionale e internazionale che consenta ai migliori di cogliere le opportunità di perfezionamento e di impegno.

Camp estivi in Italia e all'estero, clinic presso di noi o presso altre sedi, scambi con squadre nazionali e internazionali, partecipazione a tornei in Italia e all'estero sono le opportunità che si offrono a tutti i nostri atleti che vogliono migliorarsi e impegnarsi.

Inoltre sono stati avviati già da alcuni anni programmi che consentono ai nostri atleti e atlete di giocare di più con il doppio tesseramento con squadre seniores di serie superiore (Saronno, Rho Mariquita, Legnano).

Il settore giovanile ha come coordinatori tecnici Ennio Paganelli, membro del Comitato Nazionale Tecnici della FIBS e Raoul Pasotto, ex giocatore ed ex manager della prima squadra del Milano '46.

Il Progetto scuola

Il settore giovanile è a disposizione di tutte le scuole del territorio, a partire dalle scuole elementari per dimostrazioni, brevi corsi introduttivi, organizzazione di tornei, convinti come siamo che l'attività fisica, soprattutto se basata su giochi di squadra poco conosciuti e che mettono tutti i bambini sullo stesso piano di partenza, sia fondamentale per la crescita educativa dei bambini.

Inoltre uno sport strutturato e con regole complesse ma adattabili alle esigenze delle varie età, rappresenta anche un elemento educativo al rigore e al rispetto delle regole e della auto-disciplina.

button3

sfuma3